Estate Diabolika, inediti e ristampe con il Re del Terrore

55 anni per un personaggio ancora amatissimo

  • Diabolik - occhi -Diabolik Astorina srl
  • Diabolik Copertina Oscar INK - Il re del terrore
  • Diabolik Serie Swiisss con Enigmistika - luglio 2017
  • Diabolik Ristampa ORRORE NEL SILENZIO luglio 2017
  • Diabolik cover n 1 I FUMETTI DI REPUBBLICA E L'ESP
  • Enigmistika con Diabolik oriz
  • La prima comparsa di Diabolik cos come appare nella versione della storia Il re del terrore il remake edita da Oscar Ink Mondadori oriz 1 - In libreria dal 4 luglio
  • logo di Diabolik
  • Diabolik e Eva Kant -Diabolik Astorina srl
  • Copertina de IL GRande Diabolik in edicola a luglio con la storia Punto di rottura Diabolik ed Eva si lasciano...
  • La prima pagina della prima storia di Diabolik Il re del terrore riedito in versione remake da Oscar Ink Mondadori oriz 2 - In libreria dal 4 luglio
  • La prima comparsa di Diabolik cos come appare nella versione della storia Il re del terrore il remake edita da Oscar Ink Mondadori oriz 2 - In libreria dal 4 luglio

Quando nel 1962 Angela Giussani scrisse il primo episodio di «Diabolik», in un cucinotto della Casa Editrice Astoria trasformato in redazione Astorina, non immaginava certo che il suo personaggio avrebbe superato i cinquant’anni di vita, e con successo. Successo che aveva avuto origine proprio da quel primo titolo, Il re del terrore, e dallo scandalo che aveva creato nei benpensanti. Mai prima d’allora si era visto un personaggio dei fumetti cattivo e vincente, mai prima d’allora era apparso in edicola un albo tascabile, di facile lettura, rivolto a un pubblico adulto. Ed ancora oggi è un personaggio amatissimo.

Tra inediti e ristampe sarà un'estate Diabolika: Astorina annuncia una serie di uscite straordinarie. Si parte con l’inedito “La morte va in scena” per continuare con l’atteso Speciale Grande Diabolik con una storia che entrerà di diritto nella leggenda portando Diabolik ed Eva al “Punto di rottura” che dà il titolo all’albo. Arriva anche il numero speciale della serie Swiisss “Marchio di Fuoco” con 16 pagine dedicate a giochi di enigmistica e rebus e, nelle librerie per la collana Oscar Ink di Mondadori, il remake del mitico n. 1 “Il Re del Terrore” nella versione rivisitata da Alfredo Castelli e ridisegnata da Giuseppe Palumbo. Ultima sorpresa: l’avvio della collezione storica a colori in abbinamento con il quotidiano “La Repubblica” e il settimanale “L’Espresso”.

L' inedito: dal 1 luglio in edicola è La morte va in scena. Un vecchio teatro cittadino ormai abbandonato da tempo, l’Astoria, nasconde un segreto sotto le sue fondamenta. Un segreto che nessuno deve conoscere e per cui Diabolik è disposto a uccidere. Un segreto che qualcuno sta per scoprire. Soggetto: G. Eccher, M. Gomboli e A. Pasini. Sceneggiatura: R. Altariva. Disegni: A.M. e M. Ricci. Copertina: M. Buffagni.

Tra gli oscar, in libreria e fumetteria dal 4 luglio viene riproposto il primo numero di Diaboli, Il re del terrore, in un “remake” reso attuale nella sceneggiatura e contemporaneo nello stile, eppure del tutto fedele allo spirito delle origini. Soggetto di Angela Giussani. Sceneggiatura di Alfredo Castelli. Disegni di Giuseppe Palumbo Introduzione di Carlo Lucarelli. Per Prologo e Epilogo testi di Mario Gomboli. Disegni di Sergio e Paolo Zaniboni Scrive nella postfazione Mario Gomboli : "Nel 2002, per celebrare il quarantennale, decidemmo di affidare a due autori di fama, Alfredo Castelli e Giuseppe Palumbo, il compito di rivisitare quel primo episodio e dargli una veste attuale nei testi e nei disegni, affinché uscisse dalle teche dei collezionisti per trovare nuova vitalità. Una sorta di omaggio alla memoria di Angela e Luciana Giussani, le due indimenticabili signore del fumetto italiano. Nacque la prima edizione de Il Re del Terrore: il Remake: un volume di pregio, in tiratura limitata, praticamente riservato ai più accaniti fan di «Diabolik». Rispetto a quella prima edizione sono poi stati aggiunti un prologo e un epilogo ambientati “oggi”, illustrati da Sergio e Paolo Zaniboni, e aggiornata la “filologica” postfazione di Alfredo Castelli in coda all’albo. Questa edizione è dedicata ai vecchi e nuovi lettori di «Diabolik», ma anche a chi non ne ha mai sfogliato un fumetto e si è sempre chiesto come mai tutti ne parlino".

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
[an error occurred while processing this directive]